Italia e Svizzera, Istruzioni per l’uso

Europa

Di Lorenzo Trevisiol – Tra poco più di un mese avrà luogo il II Forum di dialogo tra la Svizzera e l’Italia. Cosa vuol dire oggi parlare di relazioni bilaterali? Una breve introduzione al Forum e a quello che i membri di foraus possono fare per influenzare le relazioni tra Berna e Roma.

Se tutti gli italiani presenti in Svizzera abitassero in un unico cantone, questo sarebbe il quinto per popolazione, leggermente superiore a Ginevra o San Gallo1. Una presenza demografica che si è mutata nel tempo: quadri, dirigenti, ricercatori, universitari italiani si uniscono oggi alle seconde e terze generazioni figlie di quegli arrivati a lavorare nei cantieri dalla fine dell’ottocento. Una presenza eterogenea e più interessata a eventi tra Expats che a incontri nelle associazioni italiane, un tempo unico riferimento identitario di chi lasciava il belpaese. Di contro, se la presenza degli svizzeri in Italia non ha di certo avuto lo stesso impatto demografico, nell’immaginario italiano la Svizzera rimane ancora oggi l’eldorado per chi è in cerca di migliori condizioni di lavoro.

Oltre a questi aspetti, una vicinanza geografica e una lingua comune, Italia e Svizzera sono legate da solidi scambi commerciali, investimenti comuni e accordi di partenariato. Legami che saranno ulteriormente rinforzati da eventi come l’EXPO 2015 a Milano, e l’apertura del Tunnel di Base del San Gottardo nel 2016. Se tutto ciò mette in risalto le sinergie e le potenzialità di tali rapporti, non mancano di certo gli attriti, specialmente su questioni come gli accordi fiscali e il frontalierato. Temi comuni ai diversi confinanti della Svizzera ma che con l’Italia assumono una dimensione più difficile da gestire.

Relazioni bilaterali: Italia e Svizzera. (Repubblica.it)

Un luogo d’incontro per parlare delle relazioni bilaterali

Alptransit, Black Lists, Rubik, TAP, sono solo alcune delle parole chiave dei temi che verranno discussi durante le giornate del prossimo Forum di Dialogo tra la Svizzera e l’Italia. Giunto alla seconda edizione, il Forum creato dall’ambasciata di Svizzera a Roma e da Limes, la rivista italiana di geopolitica, in collaborazione con l’ ISPI,  si terrà a Berna il 30 e il 31 gennaio e sarà inaugurato dal Presidente della Confederazione Didier Burkhalter e del Presidente del Consiglio italiano Enrico Letta. In particolare i gruppi di lavoro discuteranno di:

1. Economia e finanza
2. Industria di rete
3. Cultura. Questioni transfrontaliere, migrazione, comunità italiana in Svizzera
4. Cultura d’impresa, educazione/formazione/ricerca

Il Forum di Dialogo tra la Svizzera e l’Italia si prefigge di creare un terreno comune per affrontare questi temi d’interesse comune. foraus, che sarà partner dell’evento presente con una sua delegazione, prende l’occasione per porsi e porre diverse domande sulle relazioni bilaterali.

  • Chi sono gli italiani in Svizzera? E gli svizzeri in Italia?
  • Come usufruire di tale presenza per favorire le relazioni tra Berna e Roma?
  • Come favorire lo scambio d’idee tra Roma e Berna e la creazione di progetti comuni?
  • Quali proposte per migliorare la conoscenza reciproca?
  • Quali idee possono rivoluzionare il modo di vedere le relazioni bilaterali?

Nel corso delle prossime settimane cercheremo di dare voce a chi di voi abbia voglia di esprimere la propria idea delle relazioni tra Roma e Berna. Che sia originale, provocatoria, divertente, e nella lingua che vuoi, vogliamo conoscere la tua opinione.

E allora, qual è la tua idea?

Scrivi a: lorenzo.trevisiol@foraus.ch

Per ulteriori informazioni sulla prima edizione del Forum:

http://temi.repubblica.it/limes/il-primo-forum-per-il-dialogo-tra-litalia-e-la-svizzera/42915

http://www.news.admin.ch/message/index.html?lang=en&msg-id=47487

Lorenzo Trevisiol è il responsabile del Programma Svizzera Italia di foraus.

Der foraus-Blog ist ein Forum, das sowohl den foraus-Mitgliedern als auch Gastautoren/innen zur Verfügung gestellt wird. Die hier veröffentlichten Beiträge sind persönliche Stellungsnahmen der Autoren/innen. Sie entsprechen nicht zwingend der Meinung der Redaktion oder des Vereins foraus.

1 L’ufficio federale di statistica indica che, a fine 2012, gli italiani residenti in Svizzera erano circa 296.000. Se si considerano i 140.000 aventi la doppia cittadinanza e i circa 60.000 frontalieri, il numero sale a 500.000.